Introduzione

Durante i miei studi ho sempre sognato di creare un modello di chitarra classica che potesse racchiudere tutte le caratteristiche che servono per avere uno strumento versatile, senza rinunciare a nulla. Nel corso degli anni ho riprodotto strumenti storici come: Fleta, Romanillos, Hauser. Tutto questo mi ha dato delle conoscenze da sfruttare per creare il mio strumento, il mio suono.

Tavola armonica Abete rosso italiano
Fondo e fasce Flamed limba
Manico Mogano kaya
Tastiera e ponte Ebano africano a poro chiuso
Incatenatura Abete intrecciato con rinforzi strutturali in fibra di carbonio
Numero tasti 20
Truss rod A doppia azione in acciao inox
Diapason 650 mm
Misura tastiera I tasto 52 mm – XII tasto 62 mm
Spessore manico I tasto 20 mm – X tasto 23 mm
Attacco manico XII tasto
Lunghezza cassa 480 mm
Altezza cassa zocchetto inferiore 112 mm
Altezza cassa attaccatura manico 84 mm
Diametro buca 92 mm
Verniciatura Vernice a spruzzo a base ceramica

L’obiettivo è stato quello di costruire uno strumento versatile, potente e ben bilanciato sia nella struttura che nelle sonorità. L’idea è quella di avere un corpo (fondo e fasce) con una buona rigidità e con un manico anch’esso rigido e precaricato.

La tavola, all’opposto, ha uno spessore inferiore a quello degli altri componenti della cassa, con un’incatenatura intrecciata che ha il compito di distribuire il carico esercitato dalla trazione delle corde in modo omogeneo su tutta la tavola armonica. Tutto questo conferisce alla tavola una stabilità eccellente nel tempo.

Prima di essere incollata sulle fasce, la tavola armonica viene precaricata con una certa forza specifica. Questo procedimento rende lo strumento “pronto” al tocco facilitando i piano ed i pianissimo.

La componente della verniciatura è un altro aspetto innovativo dello strumento a cui ho pensato. Ho abbandonato completamente l’utilizzo della gomma lacca in favore della vernice sintetica a spruzzo a base ceramica. Questa tecnica permette di avere uno strato di vernice estremante uniforme e sottile. Altri vantaggi sono la resistenza ai graffi ed agli agenti chimici più aggressivi, rimanendo sempre lucida e splendente anche dopo anni di utilizzo. Tutti questi piccoli accorgimenti conferiscono allo strumento un suono ricco, polifonico, bilanciato ed estremamente versatile.

Per la sua estrema versatilità questo tipo di chitarra classica può essere utilizzato per concerti da solista o in ensemble. Grazie all'estrema chiarezza e nitidezza dei suoni è possibile utilizzare questo tipo di chitarra sia per composizioni barocche, sia per composizioni moderne.

GALLERIA

Tutti i dettagli

TORNA SU